NIKKOR AIS 50mm f/1.4 contro NIKKOR AI 50mm f/2

PRESENTAZIONE

In questo breve articolo, sono messi a confronto due tra gli obiettivi più diffusi del sistema Nikon Ai/Ais. Già, perchè ci fu un'epoca, ormai lontana, in cui le fotocamere reflex venivano solitamente vendute in abbinamento all'obiettivo cosiddetto "normale". Tale appellativo, fa riferimento alla resa prospettica del 50mm relativamente simile a quella restituita dall'occhio umano. 
Le somiglianze tra un 50mm e l'occhio umano finiscono comunque qui; se proprio volessimo comparare le caratteristiche fotografiche dell'occhio umano, attuando un notevole numero di semplificazioni concettuali,  potremmo sostenere che l'insieme dei due occhi riesce ad esplorare un campo ampio fino ad un massimo di 150-160° sul piano orizzontale. Tuttavia, la porzione maggiormente elaborata dal nostro cervello (quella del cosiddetto "polo posteriore") ammonta a circa 60-65°, mentre la fovea, cioè la parte in grado di registrare i dettagli più fini (e quindi quella che usiamo quando concentriamo l'attenzione su un particolare) non supera i 10° di angolo di campo. Il complesso retina-cervello, pertanto, può essere paragonato ad un ipotetico gruppo "sensore-processore" di tipo zoom, in cui dei 160° di immagine disponibili (obiettivo fish-eye) vengano più correttamente processati soltanto i 60-70° centrali (obiettivo grandangolare medio), traendo il massimo del dettaglio da una porzione di soli 10° (teleobiettivo). 
Ritornando ai due obiettivi oggetto del test, il Nikkor 50mm f/2 (seconda versione, a sei lenti, erede dello storico Nikkor-S Auto 5cm f/2 a sette lenti ) nasce ufficialmente nel 1964 e rimane in produzione fino al 1979, sempre in montatura Ai. Ancora più longevo, il Nikkor 50mm f/1.4, tutt'ora disponibile in catalogo, vede la luce nel 1977, ereditando lo schema ottico del celeberrimo Nikkor S-Auto 50mm f/1.4 (con schema Gauss a 7 lenti in 5 gruppi, ennesimo parto del genio di Zenji Wakimoto), dal quale si differenzia "solamente" per il doppietto anteriore spaziato ad aria. 
Per le caratteristiche tecniche dei due obiettivi alla prova, si rimanda all'apposito box.

TEST

La prova comparativa dei due obiettivi è stata effettuata riprendendo il centro storico del paese di Modica (dove io vivo, almeno per adesso) in una giornata un po' opaca e dal cielo leggermente velato. Le fotografie sono state effettuate utilizzando la fotocamera Nikon D2X su cavalletto Gitzo 1340 con testa idrostatica Manfrotto MG468RC2. Gli scatti sono stati effettuati in successione, con la fotocamera settata in qualità RAW, sensibilità 100 ISO, contrasto, nitidezza e saturazione normali, esposizione automatica a priorità di diaframma, misurazione semi-spot. I file .NEF sono stati convertiti in .JPG con Adobe Camera RAW 4.6, utilizzando i parametri di default e intervenendo unicamente sulla taratura fine del bianco.

Nikkor 50mm f/1.4 - Centro 

Nikkor 50mm f/1.4 - Bordi

Nikkor 50mm f/2 - Centro 

Nikkor 50mm f/2 - Bordi

Come si può facilmente notare dall'osservazione dei ritagli al 100%, il Nikkor Ais 50mm f/1.4 presenta alle aperture maggiori prestazioni piuttosto opache, specialmente ai bordi, a causa di un vistoso flare di coma che riduce il macrocontrasto e la risolvenza a valori davvero bassi. Le prestazioni complessive migliorano abbastanza nettamente a diaframma f/4 ed il trend migliorativo procede fino ad f/8 (il miglior diaframma per questo obiettivo); oltre, la nitidezza inizia ad essere insidiata dalla diffrazione. Decisamente più omogeneo e regolare il comportamento del più modesto Nikkor Ai 50mm f/2 che esordisce con prestazioni già soddisfacenti ad f/2, dove il ridotto macrocontrasto "mimetizza" una risolvenza comunque piuttosto elevata. Ad f/4 l'obiettivo raggiunge prestazioni eccellenti, sia al centro che ai bordi, che migliorano ulteriormente fino ad f/5.6. L'eventuale ulteriore chiusura del diaframma non apporta alcun contributo migliorativo.

Comparativa - Centro

Comparativa - Bordi

La prova comparativa, limitata ai primi tre diaframmi comuni (f/2, f/2.8 ed f/4), evidenzia un comportamento sostanzialmente differente tre le due ottiche, con il 50mm f/1.4 che privilegia chiaramente le prestazioni in asse, a detrimento di quelle ai bordi. Ad f/2, in particolare, il 50mm f/1.4 regge benissimo il confronto con il 50mm f/2 per le prestazioni in asse (la nitidezza appare persino maggiore, sebbene mortificata da un macrocontrasto un po' troppo ridotto), mentre i bordi svaniscono letteralmente al confronto con il sei-lenti f/2. Solo ad f/4 la risolvenza ai bordi del più luminoso raggiunge quella del fratellino meno blasonato, sebbene mascherata da un contrasto sempre poco vigoroso.

CONCLUSIONI

Il Nikkor Ais 50mm f/1.4 presenta prestazioni in asse abbastanza elevate già a partire da f/2, mentre i bordi sono fortemente penalizzati da un imponente flare di coma ben visibile fino ad f/4. Un'ottica ottimizzata per il ritratto, ma certamente meno consigliabile per il paesaggio e la ripresa generica. Il Nikkor Ai 50mm f/2 presenta invece prestazioni più omogenee, con una resa già accettabilissima ad f/2.8 sia la centro che ai bordi. Un'ottica perfetta per il paesaggio ed il reportage.


The Nikkor Ais 50mm f/1.4 gives sharp images at center even at f/2, while corners are clearly afflicted by an impressive coma flare, visible until to f/4. This lens is optimized for portrait, but less appropriate for landscape work and generic photography. The Nikkor Ai 50mm f/2 behaves more homogeneously giving images "tack sharp" even from f/2.8, with corners as good as center. This is a perfect lens for landscapes and reportage.

Galleria fotografica

Caratteristiche Tecniche

  • Modello: Nikkor Ais 50 1.4
  • Lunghezza focale: 50 mm
  • Apertura massima: f/1.4
  • Angolo di campo: 46°
  • Schema ottico: 7 elementi in 6 gruppi
  • Scala dei diaframmi: da f/1.4 a f/16
  • Scala delle distanze: da infinito a 0.45m
  • Dimensioni: 67mm x 50.5mm
  • Peso: 170g
  • Diametro filtri 52mm
  • Paraluce: Nikon HS-9, HR-1
***
  • Modello: Nikkor Ais 50 1.8
  • Lunghezza focale: 50 mm
  • Apertura massima: f/1.8
  • Angolo di campo: 46°
  • Schema ottico: 6 elementi in 4 gruppi
  • Scala dei diaframmi: da f/1.8 a f/16
  • Scala delle distanze: da infinito a 0.45m
  • Dimensioni: 63.5mm x 53mm
  • Peso: 170g
  • Diametro filtri 52mm
  • Paraluce: Nikon HS-6, HR-1