La Coturnice siciliana

La Coturnice siciliana (Alectoris greca whitakeri) è uno dei più affascinanti endemismi della variegata fauna siciliana. La bellezza propria di questa sottospecie, geograficamente isolata dalla specie nominale continentale, è ulteriormente accresciuta dall'impervietà dei luoghi ove abita, soprattutto pendii soleggiati e pietrosi, sovente spezzati da forre improvvise e scarpate vertiginose. Non sono certo poche le giornate che ho sacrificato al desiderio di fotografarne qualcuna, talvolta segnate dal freddo gelido dell'inverno, talaltra ossessionate da un caldo, soffocante scirocco. Una di queste mattine, appostato tra le fronde basse di un vecchio leccio sul versante occidentale dell'Etna, una coturnice molto ma molto più curiosa delle altre, decise di avvicinarsi al mio appostamento a tal punto che ho potuto fotografarla nella più completa sequenza hollywoodiana di piani, dal campo lungo al primissimo piano. Finché, varcata la distanza di minima messa a fuoco dell'obiettivo, non mi è rimasto che osservarla, cuore in gola, mentre si esibiva in un canto appassionato. Un frullo improvviso e fragoroso ha posto fine alla reciproca meraviglia di quell'evento.

Dati di scatto

Fotocamera: Nikon D70s
Obiettivo: Nikkor AF-I 500mm f/4
Teleconverter: Nikon TC-14E II
ISO: 250
Diaframma: f/7.1 effettivi
Tempo di scatto: 1/1000 sec.
RAW Converter: Adobe Camera RAW 6.6