Il granchio pistolero!

Il granchio di fiume (Potamon fluviatile Herbst, 1785) è l'unico granchio di acqua dolce italiano. Scontroso ed elusivo, buon indicatore ecologico di habitat ben equilibrati, la sua presenza nei corsi d'acqua è spesso svelata dall'imboccatura delle tane che scava sugli argini fangosi compatti. Di abitudini essenzialmente crepuscolari, non disdegna qualche breve passeggiata diurna in cerca di cibo: al riguardo, il granchio di fiume può serenamente definirsi onnivoro, cibandosi di invertebrati, avannotti e piccoli pesci, ma anche di alghe e piante acquatiche e persino di animali morti e rifiuti occasionali.

Dati di scatto

Fotocamera: Nikon D80
Obiettivo: Nikkor AFS 300mm f/4
ISO: 200
Diaframma: f/8
Tempo di scatto: 1/500
Exposure Mode: Priorità diaframma (A)
Metering Mode: Matrix
Focus Mode: AF-A
Area AF: Area Singola

Questa foto di Granchio di fiume non ha presentato particolari difficoltà realizzative, eccezion fatta per la difficoltà intrinseca di incontrare il soggetto in attività diurna. La specie è stata ritratta nel caratteristico atteggiamento terrifico, utilizzando una focale piuttosto lunga (300mm) sia per evitare di interferire eccessivamente con l'attività dell'individuo, sia per ottenere uno sfondo gradevolmente sfocato. Il Nikkor AF-S 300mm f/4D IF ED ha riconfermato la sua spiccata propensione, focus shift a parte, per la fotografia a distanza ravvicinata.